Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Tutto sulla ripartizione delle spese: qui si discute su come dividere!

Moderatori: alberto, condominiale, Geomcap, CorradoB, antosecret, Am.i.co.

Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda MrWolfe » 22/07/2011, 11:14

Buongiorno,
possiedo un immobile che affitto come negozio.
Durante lo scorso anno questo era affittato ad una sola persona, che usufruiva unicamente dei soli servizi igienici; mentre ora è affittato ad una persona che ha, però, due dipendenti. Essi devono qundi sfruttare più acqua ( anche a causa della diversa attività ), ma che comunque non possono certo utilizzarne più di una famiglia di pari persone.
Nella precedente assemblea condominiale, a cui non sono stato presente, è stata deliberata una nuova ripartizione delle " teste acqua " in modo che io debba pagare, non solo per l'anno corrente, ma anche per lo scorso, cioè per il periodo in cui UNA sola persona era presente in negozio, ben quattro " teste ".
Tutto ciò non mi sembra affatto giusto, ma, dato che l'amministratore non si è minimamente interessato al mio caso, Vi chiedo se possa essere in torto io oppure se, come credo, siano gli altri condomini a non voler pagare ciò che è loro dovuto.

E' bene che consideriate i seguenti aspetti:

Il regolamento condominiale indica come la ripartizione delle spese inerenti all'acqua condominiale possa essere deliberata dall'assemblea, ma non indica quale sia la tipologia di maggioranza necessaria per l'approvazione della nuova ripartizione ( da cui deduco che sia necessaria l'unanimità ).
L'assemblea in questione non ha raggiunto l'unanimità ed anzi è riuscita, di poco, a superare la metà dei millesimi necessari.
L'anno precedente era presente una sola persona, quindi, in qualsiasi caso, i conteggi per il precedente anno dovrebbero essere rifatti.
Non sono presenti contatori individuali.



Dopo varie ricerche in internet ho scoperto che il D.P.C.M. 4 marzo 1996 e l'art. 146. risparmio idrico (D.Lgs n.152/2006) obbligano l'installazione dei contatori idrici individuali. E' vero? Posso imporre l'adozione dei contatori ai condomini, anche se in una eventuale assemblea la mia proposta non raggiungesse il quorum? Posso installare il suddetto contatore nel mio negozio anche se non è stata fatta nessuna assemblea in merito ( dato che è prevista per novembre vorrei arrivare con dei dati che facciano vedere agli altri condomini come il mio negozio consumi pochissima acqua rispetto a quello che loro credono ( o vogliono far credere )).

Non capisco, inoltre, come sia possibile che una parte dei condomini, seppur una maggioranza ( anche se semplice e non qualificata ) possa imporre quanto debbano pagare tutti gli altri condomini, inclusi quelli che non hanno potuto presenziare all'assemblea: estremizzando questo ragionamento sarebbe possibile che la maggioranza dei condomini di uno stabile possa imporre alla minoranza di pagare tutte le spese condominiali, senza che essa possa reagire in alcun modo... il che lo trovo davvero assurdo!

Ho chiesto spiegazioni all'amministratore, ma egli ha risposto che sono tutte questioni che deve esaminare l'assemblea; ma io credo che riguardino anche lui, visto che, secondo me, si stanno infrangendo varie leggi!

Grazie
MrWolfe
Nuovo Utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/07/2011, 10:59

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda condominiale » 22/07/2011, 20:13

Come hai potuto leggere al "solito" link, l'obbligo di installazione dei contatori nelle singole unità immobiliari è previsto dalla legge; una deliberazione contraria dell'assemblea non ha alcuna efficacia.

Leggi:

http://www.condomini.altervista.org/ContatoriAcqua.htm
Se hai ancora dubbi collegati qui: http://www.condomini.altervista.org
condominiale
Consulente del Forum
Consulente del Forum
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 30/01/2006, 22:59
Località: Lago di Garda

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda MrWolfe » 22/07/2011, 20:16

grazie della velocissima risposta!!! Chiedo perchè alcuni mi hanno detto che questo non è valido se non è previsto dal regolamento, altri che è valido solo per gli edifici edificati dopo il 1996, ecc... Ho quindi pensato espressamente di chiederlo qui per essere sicuro!
Ultima modifica di MrWolfe il 22/07/2011, 20:22, modificato 2 volte in totale.
MrWolfe
Nuovo Utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/07/2011, 10:59

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda condominiale » 22/07/2011, 20:19

Tranquillo ....

La legge vale dal momento in cui viene emanata.

Una deliberazione contraria alla legge è semplicemente nulla.
Inutile "attaccarsi" a strani riferimenti .... che li facciano valere se sono contrari alla legge citata!
Se hai ancora dubbi collegati qui: http://www.condomini.altervista.org
condominiale
Consulente del Forum
Consulente del Forum
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 30/01/2006, 22:59
Località: Lago di Garda

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda MrWolfe » 22/07/2011, 20:23

L'altra cosa che mi premeva chiedere è se sia possibile che una parte ( seppur la maggioranza ) dei condomini possa imporre una diversa ripartizione delle spese alla minoranza ( anche ai condomini non presenti all'assemblea ). Questo perchè ogni anno le solite 4-5 persone ( che insieme rappresentano la maggiornaza millesimale ) decidono come si debbano ripartire le spese idriche e, guarda caso, loro, pur avendo gli immobili più grandi, pagano meno di tutti!

Grazie ancora della velocissima risposta!

PS: stavo modificando il messaggio precedente per inserire anche questa domanda, ma mi hai risposto subito!!

PPS: posso cominciare ( visto che è obbligatorio per legge ) ad installare il contatore per l'acqua senza che vi sia un'assemblea che tratti dell'argomento?
MrWolfe
Nuovo Utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/07/2011, 10:59

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda condominiale » 26/07/2011, 13:39

Visto che un contatore costa poco più di 50€ montato, puoi sicuramente installarlo e pretendere (a mezzo raccomandata) che l'amministratore faccia la prima lettura e inserisca il piombino per evitare la manomissione.

Da quel momento hai il diritto di pagare quanto hai realmente consumato, oltre alle spese per l'acqua comune o eventuali perdite dell'impianto comune.
Se hai ancora dubbi collegati qui: http://www.condomini.altervista.org
condominiale
Consulente del Forum
Consulente del Forum
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 30/01/2006, 22:59
Località: Lago di Garda

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda MrWolfe » 26/07/2011, 18:06

condominiale ha scritto:Visto che un contatore costa poco più di 50€ montato, puoi sicuramente installarlo e pretendere (a mezzo raccomandata) che l'amministratore faccia la prima lettura e inserisca il piombino per evitare la manomissione.

Da quel momento hai il diritto di pagare quanto hai realmente consumato, oltre alle spese per l'acqua comune o eventuali perdite dell'impianto comune.


Grazie mille!! Davvero grazie mille!!!!

Avrei però un'ulteriore domanda: visto che non ci sono contatori come fare a valutare quant'è la mia parte comune?
Fino ad ora vi era un solo contatore e tutte le spese venivano divise sfruttando queste fantomatiche "teste acqua". Se io installo il contatore poi come faccio a distinguere qual'è la parte comune di acqua consumata dalla parte che consumano i singoli condomini???
MrWolfe
Nuovo Utente
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/07/2011, 10:59

Re: Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore

Messaggioda condominiale » 28/07/2011, 16:34

Dovrai trovare una soluzione (se ci riesci) accordandoti con l'amministratore.
Se hai ancora dubbi collegati qui: http://www.condomini.altervista.org
condominiale
Consulente del Forum
Consulente del Forum
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 30/01/2006, 22:59
Località: Lago di Garda


Torna a Spese e riparti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Sei qui: Home Forum L'Assemblea di Condominio.com Spese e riparti Ingiusta ripartizione spese acqua ed obbligo contatore